Il preventivo? Mai senza un sopralluogo!

Il preventivo? Mai senza un sopralluogo!

Il preventivo? Mai senza un sopralluogo!

Doversi affidare ad un interlocutore capace di ristrutturare la propria casa, il proprio negozio o il proprio locale presuppone una fase fondamentale di tutto il processo : il sopralluogo. Questa è una buona norma e una regola importante per fissare le basi dei tuoi futuri lavori. Perché è in questo momento delicato che tu puoi raccontare i tuoi bisogni, le tue esigenze e svelare i tuoi desideri per la realizzazione della tua nuova casa. Ma non solo, è proprio qui che inizi a costruirti quella fiducia verso il tuo tecnico, di cui hai bisogno, per essere accompagnato nell’avventura della ristrutturazione. Eh si! L’operazione non è certo semplice ma qui nascono i primi suggerimenti e i consigli per la buona riuscita dei tuoi lavori.

Prima di qualsiasi attività tecnica, il primo contatto telefonico o il primo incontro tra committente e tecnico serve a capire le prime esigenze, ma l’aspetto poi dovrà diventare di carattere operativo e comprenderà un accurato e puntuale sopralluogo dell’immobile da ristrutturare al fine di identificare in modo dettagliato, preciso e “onesto” tutte le opere di cui l’immobile o l’unità immobiliare necessitano. Quindi la fase prevede una visita di cortesia a carattere tecnico, descrittivo ed esplorativo, corredato anche da una primi analisi documentale amministrativa riguardante titoli di proprietà e certificati/planimetrie catastali.
Il sopralluogo comprende un accurato rilievo esecutivo, che è possibile e importante pianificare in quanto necessita di un tempo congruo a seconda delle dimensioni dell’unità immobiliare e dei lavori richiesti  e grazie al quale il committente può accedere alle migliori proposte e alle più valide soluzioni.

Un preciso e attento sopralluogo è la base fondamentale per stilare e preparare un preventivo dettagliato di tutte le opere, per poi sottoporlo al cliente. In questo modo si potrà prevedere o indicare il corretto budget da impiegare nella ristrutturazione e può avere così un livello di precisione e consapevolezza di ciò che dovrà affrontare in termini di tempo dei lavori e di costi. Offrire un valido sopralluogo che se pur offerto a titolo “gratuito”, questo non vuole dire che non ha un costo per chi lo esegue, ma è fondamentale per elaborare una proposta tecnica ed economica più precisa possibile per il committente, consentendo di azzerare il più possibile eventuali incomprensioni, che sono quelle che poi generano fastidiosi attriti durante il cantiere tra committente e appaltatore.

Quindi tutt’altro che fase approssimativa, ma soprattutto chi effettuerà il sopralluogo è senz’altro uno specialista tecnico ed un operativo di cantiere che conosce bene tutte le fasi di lavorazione, i costi, i tempi e le eventuali problematiche che possono insorgere, senza trascurare impedimenti normativi, legislativi e regolamenti in essere. Perché ricordiamoci che a volte non tutto si può eseguire e non tutto è realizzabile.

Diffidate sempre da chi si ostina nelle affermazioni quasi mai banali: “si può far tutto, basta pagare!” Il che è chiaramente falso e allusivo.

E’ fondamentale affidarsi a validi General Contractor competenti per offrire un vero e proprio valore aggiunto già in fase di sopralluogo, dove si chiariscono tanti aspetti, a volte occulti agli occhi del committente e anche a improvvisate maestranze di imprese edili.

Quindi, lo scopo del sopralluogo è quello di prepararsi per bene ad iniziare un cammino verso un’ottimale realizzazione delle opere e dei lavori di ristrutturazione. Per questo, siate disponibili sempre ad offrire il vostro tempo affinchè vengano ad eseguire un sopralluogo attento, accurato e non frettoloso. Fate tutte le domande che riterrete opportune e non sempre si può avere subito una risposta. E’ più apprezzabile che il vostro interlocutore si informi bene prima di darvi un responso corretto! Diffidate sempre dei preventivi redatti su informazioni non raccolte da visite tecniche o in mancanza di sopralluoghi veri e propri.