Ristrutturare casa: dimensioni minime delle abitazioni

Ristrutturare casa: dimensioni minime delle abitazioni

Stai pensando di ristrutturare un appartamento a Milano? Vuoi stravolgere completamente la tua casa? Bene! Sai quali sono le misure minime del bagno, della camera da letto o dalla cucina? A Milano, lo stabilisce il regolamento edilizio il cui ultimo in vigore dal 2016.

Ecco qualche dato utile per chi vuole ristrutturare casa.

1- L’alloggio non può avere una superficie utile inferiore a 28 mq. Nel caso di alloggi destinati fin dalla realizzazione a soggetti con disabilità motorie, la superficie utile non potrà essere inferiore a 45 m2 e dovrà essere accessibile come da normativa di settore. In tal caso la realizzazione di 17 m2 aggiuntivi (fino alla concorrenza dei 75 m2. complessivi di superficie utile) non è soggetta a contributo di costruzione. Questa esenzione deve essere sottoposta a trascrizione sui registri pubblici; nel caso in cui l’alloggio sia venduto o comunque dato in uso a nucleo familiare senza componenti con disabilità motoria, la somma non versata, per effetto del presente Articolo, dovrà essere corrisposta all’Amministrazione Comunale.

2- La superficie minima utile dei locali di abitazione non deve risultare inferiore ai seguenti valori:

a) misura minima camera ad un posto letto: 8,00 m2;

b) misura minima camera a due posti letto: 12,00 m2 (alla formazione della superficie della camera da letto non può contribuire la superficie dell’eventuale cabina armadio);

c) misura minima soggiorno: 14,00 m2;

d) misura minima soggiorno con spazio di cottura: 17,00 m2;

e) misura minima cucina: 5,00 m2;

f) misura minima locale studio: 7,00 m2;

E la misura minima per il bagno? Tutti i locali bagno dovranno avere lato minimo non inferiore a 1,20 m.

Uno o più locali bagno di dimensione adatta ad ospitare complessivamente la dotazione minima di apparecchi sanitari (prevista dall’art.98)

Gli alloggi devono essere dotati almeno di uno spazio di cottura e di uno o più locali bagno che ospitino la dotazione minima di apparecchi sanitari nel rispetto di quanto ivi indicato.

Per quanto riguarda l’altezza standard di un appartamento, possiamo fornire qualche dato utile:

– L’altezza media dei locali principali non deve essere minore di 2,70 m.

– L’altezza media dei locali accessori non deve essere minore di 2,40 m.

– L’altezza media dei locali di servizio non deve essere minore di 2,10 m.

L’altezza minima del soffitto non deve essere inferiore a m. 2,10. Gli eventuali spazi di altezza inferiore ai minimi devono, in relazione all’uso del locale, essere chiusi mediante opere murarie o arredi fissi e ne potrà essere consentito l’uso esclusivamente come ripostiglio o guardaroba o, compatibilmente con le esigenze tecniche relative, per l’alloggiamento di impianti.

Continuate a seguirci perchè in uno dei prossimi articoli daremo qualche dettaglio in più sia per le civili abitazioni che per locali adibiti ad uso diverso.

Siate “curiosi” e affidatevi sempre a specialisti che possano organizzare la vostra casa in base ai vostri bisogni ed esigenze ma anche allo spazio esistente disponibile!

Per maggiori informazioni, contattateci! Il team di Ristrutturazione da Manuale è sempre a vostra disposizione. Visitate il nostro sito web: http://www.ristrutturazionidamanuale.com/